Museo di Tito alle Isole Brioni

Decido di fare un giro alle Isole Brioni nell’anniversario del compleanno di Tito, magari avrei trovato qualche nostalgico titino, non è da sottovalutare che secondo un recente sondaggio Gallup ha rivelato che l’81% dei serbi, il 77% dei bosniaci o ancora il 65% dei macedoni pensano che la fine della Jugoslavia abbia danneggiato il loro Paese (in Slovenia e in Croazia, queste percentuali scendono però al 45% e al 23%).

Ultima sosta della mia giornata alle isole Brioni è il museo di Tito, non vedo alcun dimostrante, solo bambini croati di una scolaresca e penso a malincuore di saperne più io di Tito che loro.

Entro nel museo che risulta essere diviso in due: la prima area è un omaggio a Tito dove si vedono varie foto che lo ritraggono con infiniti personaggi e politici che si sono avvicendati nol corso degli anni ed hanno visitato le Isole Brioni, meta prediletta del maresciallo Tito. All’esterno si trova anche l’auto Cadillac che usava Tito per spostarsi nell’isola.

Le varie foto testimoniano una vita fatta anche di sfarzi così lontani dalla yugoslavia che mi ricordavo in quei tempi, ma nonostante questo Tito gode ancora di favore presso gli ex abitanti della federazione yugoslavia ormai disgregata.

La seconda parte del museo è invece dedicata agli animali imbalsamati o impagliati che a suo tempo erano stati donati a Tito dai suoi stessi ospiti che provenivano dalle più disparate nazioni del mondo, ma che per le diverse condizioni climatiche che avevano trovato nell’isola una volta inseriti erano poi morti.

Ora sono li, come ad aspettarlo, unici nell’isola, senza più sfarzo, disturbati solo dalla polvere inseriti nei loro ecosistemi quali le aree desertiche africane, boschi europei e tundre gelate.

.

 

[booking_product_helper shortname=”mappa isole brioni”]

Lascia un commento